Pagine:

domenica 12 dicembre 2010

Eugenetica e Ambientalismo: dal controllo della qualità al controllo della quantità di popolazione (da nwo-truthresearch)







LINK originale (INGLESE): http://www.oldthinkernews.com/Articles/oldthinker%20news/eugenics_and_environmentalism.htm


Link Originale (tradotto in Italiano da nwo-truthresearch):
http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/11/eugenetica-e-ambientalismo-dal.html






---------------------------------------


sabato 27 novembre 2010


Eugenetica e Ambientalismo: dal controllo della qualità al controllo della quantità




di Daniel Taylor




Sovrappopolazione o Eugenetica mascherata?



L'eugenetica è svanita col tempo, o questa pseudo scienza si è trasformata e mascherata sotto nuovi auspici?
Alcuni degli originali propugnatori degli sforzi per il controllo della popolazione furono essi stessi eugenetisti? Come e quando gli eugenetisti passarono dagli ideali dell'era Galton verso il controllo della popolazione Malthusiano? La storia dell'eugenetica è incredibilmente ampia e dettagliata, ma ci sono alcune questioni che non ricevono la stessa attenzione come altre. Questo articolo tenta di rispondere a queste domande e fornisce una prospettiva più ampia su questi temi importanti.


Dal controllo della qualità al controllo della quantità

Mentre esistono ancora nella pratica esempi di eugenetica nella sua forma pre seconda guerra mondiale, nel mondo post seconda guerra mondiale gli eugenetisti sono stati costretti a ridimensionare la loro retorica e ristrutturare le proprie idee. Le azioni di Hitler misero un bel po di imbarazzo gli eugenetisti americani, da indurli per lo meno a cambiare pubblicamente le proprie idee. La Cina possiede attualmente delle leggi dell'eugenetica dell'era Galton, che permettono soltanto alle coppie pre-approvate di sposarsi e avere bambini. La Legge della Repubblica Popolare Cinese sulla salute materna e infantile afferma che se i figli delle coppie approvate sono giudicati inferiori essi saranno soppressi.[1]
Gli Stati Uniti furono i primi ad emanare leggi di sterilizzazione eugenetiche nello stato dell'Indiana nel 1907. Entro la metà degli anni '30, 34 stati approvarono leggi di sterilizzazione obbligatoria. Molte leggi rimasero attive ancora fino al 1974. L'eugenetica, ufficialmente conclusa, è ancora rimasta. Il Dr. David C. Reardon ha documentato il passaggio degli eugenetisti verso controllo della popolazione nel quinto capitolo del suo "work in progress"The Eugenics Connection: Shapers of Humanity. A proposito delle prime prassi eugenetiche negli Stati Uniti egli scrive:  
"Durante i primi anni '30 l'eugenetica raggiunse l'apice della sua popolarità nell'America prima della Seconda Guerra Mondiale. Fu durante questo periodo, quando il loro potere politico era più grande, che eugenetisti e neomalthusiani divennero sempre più radicali nelle loro richieste di eliminazione degli "inadatti", che essi vedevano come una "razza di indigenti cronici, una razza parassita della comunità." Le armi eugenetiche utilizzate in questa "guerra tra razze" sono state sempre più coercitive e distruttive. Nel 1932, al terzo Congresso Internazionale di Eugenetica tenutosi a New York City, furono presentate delle proposte per evitare "l'ulteriore diluizione del pool genico americano" per opera di coloro che possedevano "geni inferiori"; ciò doveva avvenire attraverso la segregazione, la sterilizzazione, il controllo delle nascite, l'aborto e persino l'infanticidio."[2]
Reardon documenta quindi il discredito dell'eugenetica e il viraggio verso il basso della retorica proveniente dai suoi sostenitori. Uno dei fattori, citato da Reardon, che frenò l'entusiasmo, fu l'obiettivo della sterilizzazione delle classi superiori, dovuto alla loro detronizzazione finanziaria a causa della Grande Depressione. Reardon scrive:
"Improvvisamente, molti degli appartenenti alle classi medie e alte, che avevano precedentemente giudicato la "non idoneità" ereditaria sulle basi della povertà economica, adesso si trovarono impoveriti. Questi "nuovi poveri" temevano che la selezione della "non idoneità" potesse essere confusa. Trovandosi classificati dagli eugenetisti come "l'aristocrazia dei non adatti", temevano di di poter diventare coloro a cui è applicata la sterilizzazione obbligatoria, non solo ad appannaggio del "veri inadatti". [3]
James Lovelock, un importante attivista ambientalista, recentemente ha fatto notizia con i suoi commenti su ciò che egli considera come un'imminente catastrofe ambientale. E' interessante notare che Lovelock afferma che il mondo affronta una crisi ambientale che è in gran parte causata dalla sovrappopolazione dalla quale egli vorrebbe vedere sopravvivere "il meglio della nostra specie".[4] Questo ci porta all'era dell'eugenetica post Seconda Guerra Mondiale. Gli eugenetisti che mettono in conto il discredito dei principi eugenetici, adesso si affezionano a queste idee dell'ambientalismo e del controllo della popolazione in un tentativo di portare avanti l'eugenetica in una forma più velata. Adesso veniva enfatizzato il controllo Malthusiano della popolazione.


I Rockefeller e gli Osborns
Frederick Henry Osborn (1889—1981)
Un'importante puntualizzazione da fare quando si affrontano tali questioni è che le stesse famiglie che in precedenza avevano finanziato e reso popolare l'eugenetica in America prima della Seconda Guerra Mondiale, nell'era post seconda guerra mondiale spostarono le loro risorse e i loro finanziamenti verso la promozione della riduzione e del controllo della popolazione. Diverse importanti famiglie furono responsabili del finanziamento e della promozione dell'eugenetica in America, vale a dire le famiglie Rockefeller, Carnegie, Harriman e Osborn. Due famiglie, i Rockefeller e gli Osborns, furono particolarmente significative. John D. Rockefeller Sr. contribuì con una gran quantità di denaro alla costruzione del Cold Spring Harbor Laboratory nei primi anni del '900, che ospitò l'Eugenics Records Office dal 1910 al 1944. L'influenza di Rockefeller si diffuse anche all'estero in Germania, dove risiedevano il Kaiser Wilhelm Institute per la Psichiatria, e il Kaiser Wilhelm Institute per l'Eugenetica, l'Antropologia e l'Eredità Umana. Gran parte del denaro utilizzato per far funzionare queste strutture venne da Rockefeller.[5] Questi istituti divennero i centri dei programmi eugenetici nazisti durante il regno di Adolf Hitler.
L'influenza della famiglia Rockefeller proseguì nel 1945 quando John D. Rockefeller Jr. donò il terreno sul quale posavano le Nazioni Unite a New York City. L'ONU svolse un ruolo importante nel controllo della popolazione, un argomento che sarà coperto tra breve. Guarda il video sotto (in inglese) per vedere l'ex sindaco di New York Rudolf Giuliani che introduce un breve documentario riguardante l'influenza di Rockefeller nella fondazione delle Nazioni Unite.


Filmato Youtube: "The Roots of the UN"








Nel 1952 John D. Rockefeller lll, il figlio più grande di Rockefeller Jr., fondò il Population Council. L'obiettivo dichiarato dell'organizzazione era quello di ricercare "...una migliore comprensione dei problemi relativi alla popolazione."[6] Il primo presidente del consiglio fu Frederick Henry Osborn, che fu nominato da John D. Rockefeller stesso. Osborn fu un eugenetista di spicco che contribuì a fondare la Società Americana di Eugenetica (SAE), ora chiamata Società per lo Studio della Biologia Sociale. Osborn condusse la SAE dal 1946 al 1953, quando cominciò a porre maggiormente l'accento sul controllo della popolazione, segnando lo spostamento degli eugenetisti post seconda guerra mondiale.[7] Osborn, nel suo libro The Future of Human Heredity, scrisse che "gli obiettivi dell'eugenetica hanno più probabilità di essere raggiunti sotto un altro nome che non sia eugenetica."
Il nipote di Frederick Henry Osborn, Henry Fairfield Osborn, portò avanti la bandiera del controllo della popolazione. Il suo libro Our Plundered Planet del 1948 copriva molte delle questioni a cui si sono interessati gli ambientalisti di oggi. Osborn nel libro affermava che la sovrappopolazione distruggerà il pianeta e che devono essere prese delle misure drastiche per limitare la crescita della popolazione. Egli si soffermava un momento a riflettere sulla natura selvaggia dello schema da lui proposto, ma affermava che doveva essere fatto. Egli scrive:
   "Naturalmente, come tutti sappiamo, questi sono giorni di grande importanza e possono essere fabbricate molte cose per controllare la crescita della popolazione, compreso anche l'uso devastante delle bombe atomiche in una nuova guerra. E' difficile calibrare la propria mente alla possibilità che gli attuali negoziati tra le nazioni potrebbero fallire nel prevenire un tale rifiuto selvaggio all'esistenza umana e al fatto che il problema della pressione della popolazione in aumento - forse il più grande problema che deve affrontare oggi l'umanità - non può essere risolto in un modo che sia coerente con l'umanità."[8]
Steven C. Rockefeller, membro della quarta generazione della famiglia, restò a dedicarsi alla storia della filantropia della famiglia e alla promozione del controllo della popolazione. Egli giocò un ruolo centrale nella scrittura della Carta della Terra delle Nazioni Unite e presiedette la Commissione Internazionale di Redazione della Carta della Terra dal 1997 al 2000. Attualmente è membro della Commissione della Carta della Terra [9]. Riecheggiando gli scritti passati di Osborn e altri, in un'intervista alla Tilburg University in Olanda egli disse che:
"In terzo luogo, la Carta della Terra riconosce che il drammatico aumento della popolazione umana sta mettendo una grande pressione sulla resilienza dei sistemi ecologici e che ha sovraccaricato i sistemi economici e sociali."[10]
La stessa Carta della Terra afferma:"L'aumento senza precedenti della popolazione umana ha sovraccaricato i sistemi ecologici e sociali. Le basi della sicurezza globale sono minacciate. Queste tendenze sono pericolose, ma non inevitabili."


Altri coinvolgimenti nella mutazione post seconda guerra mondiale

Frank Notestein
Prima di esaminare gli esempi recenti di come viene finanziata e realizzata la riduzione della popolazione, ci sono da vedere altre personalità di spicco che hanno avuto un ruolo importante in questo passaggio dall'eugenetica al controllo della popolazione. Frank Notestein è stato una delle persone più importanti che resero possibile lo studio della popolazione come una pratica istituzionale. La sua biografia riassume le sue numerose affiliazioni, tra cui la Società Americana di Eugenetica.
"Fu un membro della Società Americana di Eugenetica, della Società Filosofica Americana, del Council on Foreign Relations, dell'Istituto Internazionale di Statistica, dell'Unione Internazionale per lo Studio Scientifico della Popolazione, del Population Association Americano e della Century Association."[11]
Notestein fu anche presidente del Population Council di John D. Rockefeller dopo le dimissioni di Frederick Osborn. Egli fu anche il primo direttore del Compartimento della Popolazione delle Nazioni Unite dal 1946 al 1948. In un documento scritto da Notenstein nel 1969, intitolato The Problem of Population Control, egli delineava una strategia volta a spopolare delle popolazioni prese come bersaglio. Notestein ammetteva che la modernizzazione economica avrebbe "...condotto automaticamente verso il basso il tasso di natalità." Tuttavia egli proseguiva affermando che dovevano essere adottate misure più drastiche, perché a suo avviso questo metodo non sarebbe stato abbastanza veloce. Egli scrive:
"Tenuto conto delle preferenze esistenti sulla dimensione della famiglia, i governi devono andare oltre la pianificazione familiare volontaria. Per raggiungere il tasso zero di crescita della popolazione i governi dovranno fare di più che persuadere; essi dovranno costringere."
"...imporre cambiamenti drastici su scala più vasta comporta molti rischi, anche per il regime che li intraprende. Il prezzo per questo tipo di controllo della popolazione potrebbe essere l'istituzione di un regime totalitario."[12]
Un altro individuo, Guy Irving Burch, che scrisse per la Birth Control Review di Margaret Sanger, giocò anch'egli un ruolo fondamentale. Il libro di Burch del 1947 Human Breeding and Survival unisce sia le idee eugenetiche che quelle del controllo della popolazione. Egli scrive:
"Emerge che quello che le Nazioni Unite necessitano di fare sia quello di raccomandare a tutte le nazioni l'adozione di leggi che...in effetti portino alla sterilizzazione di tutte le persone che sono inadeguate, sia biologicamente che socialmente, e di incoraggiare la sterilizzazione volontaria delle persone normali che hanno avuto la loro quota di figli."
Burch definiva i piani di incoraggiamento degli "obiettivi di pace" e degli obiettivi di sicurezza nazionale attraverso il controllo della popolazione. Simili argomentazioni e proposte furono fatte nel National Security Study Memorandum 200 di Henry Kissinger nel 1974, che fu influenzato dalla Royal Commission on Population del 1944. Burch afferma che "...se siamo disposti a continuare a concentrarci sulle parentele indesiderabili...allora la sterilizzazione può giocare una parte piuttosto grande nel raggiungimento degli obiettivi di pace..."
Richard C. Reardon scrive ancora di Burch nel suo work in progressEugenics Connection, sottolineando il passaggio dall'eugenetica dell'era Galton al controllo Malthusiano della popolazione:
"Le idee di Galton stavano diventando impopolari, cosicché necessitavano di essere sottolineate le idee di Malthus. Se il pubblico poteva essere portato a credere nella necessità del controllo della quantità, esso poteva ancora accettare la sua logica estensione - il controllo della qualità. Così, nel 1940, mentre prestava servizio come direttore del suo Population Bulletin, Burch contribuì a fondare un'altra organizzazione di facciata degli eugenetisti sulla "popolazione" - la Population Association of America."[13]


Operazioni di riduzione della popolazione oggi

Nel 1989 fu condotta una ricerca dall'Istituto Nazionale di Immunologia (NII) di Nuova Delhi in India sull'uso di "carriers", come la Tossina Tetanica e la difterica, per bypassare il sistema immunitario e rilasciare l'ormone femminile chiamato gonadotropina corionica umana (hCG). Il documento di ricerca fu portato alla Oxford University Press nel 1990 e fu intitolato "Bypass by an alternate 'carrier' of acquired unresponsiveness to hCG upon repeated immunization with tetanus-conjugated vaccine."[1]
Mentre l'hCG è necessaria per mantenere la gravidanza, l'iniezione di hCG legata alla tossina tetanica innesca una risposta autoimmune, causando così la sterilizzazione. La ricerca del NII citata sopra utilizzò quattro donne come soggetti del test che erano state sterilizzate chirurgicamente prima dell'esperimento - e trovò erano necessarie dosi multiple di vaccino carrier contro la tossina tetanica hCG per ottenere i risultati desiderati. La ricerca scoprì anche che se veniva utilizzato come richiamo un vettore alternativo come la difterite in combinazione con il tetano, la sterilizzazione da vaccino era molto più efficace. La Fondazione Rockefeller e il Population Council sono elencati nel documento come finanziatori della ricerca. Henry Kissinger, nel National Security Memorandum 200 del 1974 cita "contraccettivi iniettabili per donne" come un possibile metodo di riduzione e controllo della popolazione. La Depopolazione, come indicato nel documento, avrebbe dovuto essere perseguita perché sarebbe "...negli interessi economici degli Stati Uniti".
"Ovunque ci sia una diminuzione della pressione demografica...le prospettive di stabilità possono aumentare, le politiche della popolazione diventano rilevanti per la fornitura di risorse e per gli interessi economici degli Stati Uniti."
Il 4 novembre 1996 il notiziario Vaccine Weekly pubblicò un articolo intitolato "Study Suggests Women Were Injected with Contaminated Tetanus Vaccine" (Studi suggeriscono che alle donne fu iniettato un vaccino per il tetano contaminato). L'articolo descrive una ricerca che fu condotta dalla Philippine Medical Association alla scoperta della hCG nei vaccini per il tetano. Mentre l'articolo bolla il vaccino in quanto "contaminato", la ricerca finanziata da Rockefeller citata sopra indica che questo non è un caso di contaminazione.
Come riporta l'articolo:
"Le donne delle Filippine e forse anche altrove sono state surrettiziamente usate come cavie in una campagna internazionale anti-fertilità?
Uno studio medico nelle Filippine suggerisce che potrebbe essere accaduto. Secondo Human Life International, uno studio condotto dal Philippines Medical Association per conto del Dipartimento della Salute filippino ha rivelato che quasi il 20% dei campioni di vaccino contro il tetano era positivo per l'ormone della gonadotropina corionica umana (hCG).
I vaccini contenenti l'ormone immunizzano le donne non solo contro il tetano ma anche contro la gravidanza, inducendo il sistema immunitario dell'organismo ad attaccare l'ormone necessario per portare a termine la gravidanza."[2]
La Thailandia è piena di storie di aborti e sterilizzazione. Secondo la locale popolazione Akha le donne incinte sono costrette a ricevere un vaccino contro il tetano, al fine di ottenere le carte d'identità per i loro figli. Il vaccino si traduce spesso in aborti violenti. Nel video qui sotto Matthew McDaniel, un attivista dei diritti umani che ha lavorato con il popolo Akha della Thailandia, parla con due donne Akha sul vaccino forzato per il tetano e i risultanti aborti.


Filmato Youtube: "Vaccini abortivi forzati in Thailandia" (titolo non originale)







L'attuale attenzione mondiale sul riscaldamento globale ci porta ad una diversa visione sulle operazioni odierne di controllo della popolazione. La Cina si è vantata che le proprie politiche di pianificazione familiare hanno ridotto le proprie emissioni di anidride carbonica di 1,3 miliardi di tonnellate, tagliando il proprio impatto sul presunto riscaldamento globale di matrice umana.[3]
Le spesso brutali politiche di controllo della popolazione della Cina sono state sostenute dall'iniziativa di Rockefeller. Il Washington Post riferiva il 12 ottobre 2000 che la Fondazione Rockefeller aveva donato 2 milioni di dollari per rivalutare uno stabilimento farmaceutico cinese che produce il farmaco per l'aborto RU-486. Il Washington Post riporta:
"L'RU-486 è stato per anni un elemento chiave nella strategia di controllo della popolazione cinese. Dei circa 10 milioni di aborti praticati ogni anno in Cina, circa la metà sono effettuati con RU-486, ha dichiarato Gao Ersheng, direttore dell'Istituto di Ricerca sulla Maternità Programmata di Shanghai."[4]
Ted Turner ha recentemente fatto notizia quando ha affermato che, al fine di rallentare la crescita della popolazione, le politiche "volontarie" del figlio unico dovrebbero essere adottate in tutto il mondo. "...Noi dobbiamo stabilizzare la popolazione. Su base volontaria, tutti nel mondo dovrebbero impegnarsi a fare uno o due bambini", ha affermato Turner.[5] In Australia sono state fatte delle proposte di tassazioni ai genitori che hanno più di un figlio. Come riportato dal notiziario CNS:
"Avere dei bambini è un male per il pianeta e ai genitori di più di due figli dovrebbe essere addebitata un'imposta di nascita e una tassa annuale per compensare i "gas serra" di cui sarà responsabile il loro bambino per tutta la durata della sua vita. Allo stesso tempo, coloro che utilizzano e prescrivono contraccettivi e procedure di sterilizzazione dovrebbero guadagnare agevolazioni fiscali per questi servizi di contrasto all'effetto serra 'che aiutano a mantenere bassa la dimensione della popolazione'".[6]
In una presentazione del 1994 dinanzi al Business Council delle Nazioni Unite, David Rockefeller, figlio di John D. Rockefeller Jr., si prese tempo per parlare dell'eccesso di popolazione come una minaccia per l'ambiente. Rockefeller disse anche che "...la sfrenata crescita economica costituisce una minaccia ulteriore per il nostro ambiente."
Guarda la presentazione di Rockefeller (in inglese):


















Quello che avete letto qui è una raccolta di alcuni dei punti importanti di un'ampia storia. Il controllo della popolazione di oggi - e il corrispondente movimento ambientalista - è nato dal passaggio, dopo il secondo dopoguerra, dall'eugenetica ai programmi Malthusiani. La linea che collega gli eugenetisti al controllo della popolazione è certa. La riduzione della popolazione è utilizzata dall'elite come arma di guerra contro la concorrenza, come assicurazione di dominazione continua.




------------------------------


Citazioni:




Dal controllo della qualità al controllo della quantità

[1] Law of the People's Republic of China on Maternal and Infant Health Care.http://www.women.org.cn/english/english/laws/09.htm
[2] Reardon, David C. The Eugenics Connection: Shapers of Humanity. Available in PDF here
[3] Ibid.
[4] "We're all doomed! 40 years from global catastrophe - and there's NOTHING we can do about it, says climate change expert" Daily Mail. By Sarah SandsMarch 22, 2008. Available here.
[5] "The horrifying roots of Nazi Eugenics" History News Network. By Edwin Black. Nov. 24, 2003. Available here
[6] Population Council FAQ. http://www.popcouncil.org/about/faqs.html
[7] Wikipedia. American Eugenics Society. http://en.wikipedia.org/wiki/American_Eugenics_Society
[8] Osborn, Fairfield. Our Plundered PlanetLittle Brown and Company, Boston; 1st edition, 1948. p. 41.
[9] Rockefeller Brothers Fund. Steven C. Rockefeller. http://www.rbf.org/trustees/trustees_show.htm?doc_id=495673
[10] Steven Rockefeller: The Earth Charter. Interview by Patricia Morales.http://www.earthdialogues.org/documents/interview/rockefeller.html
[11] Princeton University Library. Frank W. Notestein. http://diglib.princeton.edu/ead/eadGetDoc.xq?id=/ead/mudd/publicpolicy/MC184.EAD.xml
[12] Ed. Hauser, Philip Morris. The Population Dilemma. Prentice-Hall, Englewood Cliffs, N.J. 1969. pages 145 - 166
[13] Ibid. 2.






Operazioni di riduzione della popolazione oggi


[1] A copy of this document can be obtained at the Oxford Journal website here:http://intimm.oxfordjournals.org/cgi/content/abstract/2/2/151
[2] "Study Suggests Women Were Injected with Contaminated Tetanus Vaccine" Vaccine Weekly. Nov. 4, 1996. 
[3] "'One-child' policy aids climate change battle: China" AFP. March 11, 2008. Available here
[4] "Chinese To Make RU-486 For U.S." Washington Post. By Philip P. Pan. October 11, 2000. Available here
[5] "Ted Turner Pushes One-Child Policy In PBS Interview". NewsBusters. By Tim Graham. April 5, 2008. Available here
[6] "'Tax Parents for Children's Carbon Emissions'". CNSNews.com. By Patrick Goodenough. December 10, 2007. Available here

link articolo originale:

http://www.oldthinkernews.com/Articles/oldthinker%20news/eugenics_and_environmentalism.htm


_________________________________








 by 
"Effetto Serra: la Grande Bufala!" 
__________________________ 
Blog: http://effetto-serra.blogspot.com 
ML: http://groups.google.com/group/effetto-serra 
Email: effetto-serra@googlegroups.com 
___________________________





















Nessun commento: