Pagine:

mercoledì 15 dicembre 2010

La variabilità climatica nel corso dei millenni (da: "Il surriscaldamento politico della Terra")




Qui sotto Riporto il link di un capitolo del libro "Il surriscaldamento politico della Terra" di Danilo Speranza (corredato da un introduzione che sarà uguale per tuttri i capitoli riportati nel Blog), intotolato "La variabilità climatica nel corso dei millenni".

Questo ed altri capitoli del libro sono visualizzabili al seguente Link:
http://www.pluriversity.it/contStd.asp?lang=it&idPag=382



NOTA: non sto valutanto qui ne Danilo Speranza, ne l'intero libro "Il surriscaldamento politico della Terra", ma solo il capitolo di volta in volta presentato.



Il testo mette in luce come il clima abbia subito mutazioni, anche significative e repentine nel corso della storia della Terra, durante la preistoria della razza umana e perfino durante il breve lasso della Storia umana.

La "Mazza di Hockey" delle Temperature Globali (basata su dati FALSI)




Io mi sofferemerei ad analizzare più che altro i cambiamenti climatici più recenti e maggiormente provati (purtroppo sia i dati paleontologici che soprattutto le datazioni riferite a reperti molto arcaici non sono affatto "sicure" come molti amano pensare e vanno considerate come ipotesi provvisorie), ovvero quelli trascorsi negli ultimi 6000 anni circa, soprattutto dopo l'avvento della scrittura, poichè essi sono sia meglio documentati dalla scienza, spesso descritti da cronache del tempo e poichè ci fanno capire maggiormente come il clima possa cambiare e cambi NATURALMENTE in modo ciclico ed indipendente dall'azione umana (molto probabilmente il susseguirsi di ere glaciali ed interglaciali e all'interno di queste il più o meno regolare alternarsi di periodi caldi e di periodi freddi è dovuto in buona parte al ciclo delle macchie solari unito alle variazioni orbitali della Terra).
Comunque anche prendendo in considerazione solo la parte del testo riferita ai mutamenti più recenti e minori (sono tutti avvenuti dopo la fine dell'ultima glaciazione, terminata circa 10mila anni orsono), come ad esempio il periodo dell' "Optimum Romano", il "Medioevo Caldo", la "Piccola era glaciale" (Terminata all'incirca nel 1850, motivo per cui da allora c'è stato un lieve aumento delle temperature), si scopre che proprio nei periodi "caldi" l'uomo (e la natura) ha maggiormente prosperato.


Grafico basato sui dati REALI: la Mazza di Hockey si trasforma in serpente





Chiaramente i "Climatologi Riscaldazionisti" tendono a "dimenticare" tali periodi poichè la loro esistenza contraddice totalmente la Teoria del Riscaldamento Globale Antropico dovuto alla CO2,  trasformando la famosa "mazza da Hockey" delle temperature in un sinuoso serpente.



-------------------------------



LINK:


Nonostante il crescente sospetto che il global warming sia solo una farsa radicata in un terrorismo psicologico a basso costo, assurdi proclami continuano ad influenzare l'agenda e le decisioni di numerose nazioni in materia di politica energetica.
Sono davanti agli occhi di tutti le cronache d'inverni freddi caratterizzati da eccezionali nevicate e di miti estati che mal si conciliano con il tanto paventato "surriscaldamento" del pianeta.
Tuttavia, nello scorso dicembre 2008 i paesi dell'Ue, dopo oltre un anno di trattative, hanno trovato un accordo su un pacchetto di misure riguardanti la riduzione dell'effetto serra. E nel Settembre 2009 si terrà a Copenhagen una conferenza sul clima per discutere la regolamentazione delle emissioni di CO2 a livello globale.
Il riscaldamento politico della Terra, di Danilo Speranza, oltre a raccogliere importanti ricerche a confutazione della teoria del riscaldamento globale, propone una panoramica storica sulle origini della stessa e, soprattutto, una documentata ricostruzione degli interessi politico-economici che la supportano, svelando allo stesso tempo le falsità e le manipolazioni sui dati operate dai suoi sostenitori.
Chi sono i sacerdoti di questa nuova religione? A cosa mirano? In che modo sperano di raggiungere i loro obiettivi? Chi trae veramente beneficio dalla corsa alle rinnovabili? Esistono reali possibilità nell'ambito delle energie alternative?
A queste e altre domande l'autore fornisce una risposta convincente e acutamente provocatoria.

-----------------



[se potrò in seguito aggiungerò un link da cui scaricare il testo, riportandolo in una mia sezione Files in modo che anche un suo spostamento nel sito originale non ne pregiudichi la lettura, ma per poterlo fare devo prima chiedere all'autore del libro se è d'accordo e non ho trovato un suo recapito]
-----------------


Contenuti:
[elenco dei titoli dei paragrafi del capitolo indicato; i paragrafi verranno segnati in grassetto e i sottoparagrafi in corsivo]


Titolo del Capitolo:
"La variabilità climatica nel corso dei millenni"


Parte 1
(da pag. 2 a pag. 48)
Il clima terrestre: dati storici, archeologici e strumentali.


 -  La variabilità climatica nel corso dei millenni
(da pag. 3 a pag. 6 );


 - I cicli glaciali preistorici e l'evoluzione dell'uomo
(da pag. 7 a pag. 26 );
- Il cammino dell'uomo (p. 9); 
- L'ingresso in Europa (p. 16);
- Il grande riscaldamento: fine dell'ultima era glaciale (p. 21);
- Lo Younger Dryas (p. 23);


 - Le oscillazioni climatiche dell'Olocene
(da pag. 27 a pag.  );
- L'8K Event (p. 29);
- L'Optimum climatico Olocenico (p. 30);
- Il Mid Holocene Dry Period (p 33);
- Il secondo Optimum Climatico Olocenico (p. 34);
- La fine delle civiltà neolitiche (p. 35);
- L'Età del Bronzo e i secoli bui (p. 36)
[è circa da questo punto in poi che consiglio di leggere il capitolo poichè i dati diventano scientificamente più precisi e meno ipotetici];
- L'Optimum Romano (p. 38);
- L'Optimum Medioevale (p. 40);
- La piccola Era Glaciale (p. 43);

____________________________________



by
"Effetto Serra: la Grande Bufala!"
___________________________
Blog: http://effetto-serra.blogspot.com
ML: http://groups.google.com/group/effetto-serra
Email: effetto-serra@googlegroups.com
___________________________







Nessun commento: